Cameron Boyce sarebbe morto a causa di una crisi epilettica. E stato il portavoce della famiglia a rilasciare a People una dichiarazione: “È morto nel sonno a causa di un attacco epilettico, che era il risultato di una condizione medica per la quale era già in cura”. Boyce, amatissima star della Disney, è morto lo scorso 6 luglio a Los Angeles. Aveva solo 20 anni.  “È con profondo dolore che annunciamo che stamattina abbiamo perso il nostro Cameron. Se n’è andato nel sonno a causa di una crisi respiratoria che è stata il risultato di condizioni mediche complesse per le quali era in cura. Il mondo adesso è senza dubbio privo di una delle sue luci più più brillanti, ma il suo spirito vivrà a lungo grazie alla gentilezza per la quale noi tutti lo conoscevamo”: con questa nota, la ABC aveva comunicato la notizia della morte. “Mio figlio, solo poche ore prima che ci fosse strappato via. Spero che nessuno sperimenti mai l’agonia che sto provando io, d’altronde nessuno è immune alle tragedie”, aveva invece scritto il padre postando una delle più recenti foto di Cameron, felice.