Ha scambiato quel puntino rosso sulla punta del suo naso per un brufolo ma ha poi scoperto che si trattava in realtà di un tumore e ha dovuto sottoporsi ad un delicato intervento chirurgico per asportarlo. È successo a Laure Seguy, una donna originaria di Tolosa, nel sud della Francia, che per anni ha avuto il chiodo fisso dell’abbronzatura, prendendo il sole per ore senza mai proteggere la pelle dai raggi Uv con una crema solare, come lei stessa ha raccontato a Fox News. “Quando ero più giovane, non mettevo mai la crema solare perché ero innamorata dell’abbronzatura e volevo avere la pelle sempre scura“, ha raccontato Seguy. “Invece ora sono così attenta a proteggermi dal sole e indosso sempre il fattore 50 e un cappello, perché davvero non ti rendi conto di quanto sia dannoso il sole, e non voglio mai che la stessa cosa accada mai più”.

Seguy ha scoperto per caso di essere malata e, dopo aver vinto la sua battaglia contro il cancro, ha deciso di raccontare a tutti la sua storia per mettere in guardia le persone dai rischi di un’eccessiva esposizione al sole. Tutto è iniziato la scorsa estate, quando ha notato un punto rosso proprio sulla punta del naso. Subito pensò fosse un brufolo così anche quando questo iniziò a sanguinare non si preoccupò più di tanto, convinta di averlo graffiato in qualche modo. Nei mesi a venire, però, il piccolo segno rosso non accennava a scomparire continuando a sanguinare ad intermittenza. Alla fine, nell’ottobre 2018, decise di parlarne al suo dottore.

“Inizialmente, il dottore ha pensato che potesse essere un’infezione batterica e quindi mi ha prescritto un ciclo di creme anti-batteriche”, ha raccontato la donna. “Vedendo però che queste non facevano nulla, il dottore mi ha detto che dovevo vedere un dermatologo, così ho telefonato per un appuntamento e mi hanno detto che non c’era un appuntamento disponibile fino al febbraio 2019 e mi hanno chiesto quale fosse il problema. Allora ho spiegato di avere una macchia sul naso che sanguinava di tanto in tanto, ormai fissa da cinque mesi. Ricordo di aver sentito un vuoto all’altro capo del filo prima che il dermatologo mi dicesse: ‘Ok, abbiamo un appuntamento per te in 15 giorni’. Fu allora che capii che era davvero un problema serio“.

La donna ha scoperto così di avere un carcinoma basocellulare da rimuovere il prima possibile. L’intervento ha comportato l’asportazione della punta del naso e un successivo innesto di pelle. Oggi Seguy sta molto meglio, anche se ha ancora il segno delle cicatrici sul volto e deve prestare la massima attenzione ai raggi solari.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Gianni Morandi, i fan gli fanno gli auguri per l’onomastico ma lui rivela: “Non mi chiamo così”

prev
Articolo Successivo

Lei lo lascia, lui colpisce la suocera in testa con una mannaia e poi manda un video alla ex: “Dolcetto o scherzetto?”

next