“Io invidio Di Battista, sta passando i suoi mesi in giro per il mondo pagato per dare lezioni al prossimo, ci sono tanti parlamentari e ministri dei 5 Stelle che lavorano e io preferisco parlare con loro, non con i chiacchieroni tropicali a pagamento”. Lo ha detto il ministro dell’Interno Matteo Salvini alla Scuola di Perfezionamento per le Forze di Polizia in piazza di Priscilla, a Roma, a margine della cerimonia di chiusura dell’anno accademico 2018/2019 del XXXIV corso di Alta Formazione.

In merito alle critiche che gli ha rivolto Alessandro Di Battista intervenuto ieri a ‘Otto e mezzo’ Salvini ha aggiunto: “E strano che ci sia qualcuno che è alleato che passa il suo tempo a insultarmi. Non guardo la tv e men che meno Di Battista. Quello che dice Di Battista è l’ultima delle mie preoccupazioni”. Sull’accusa di voler far cadere il governo, il ministro ha precisato: “Assolutamente no, e perché dovrei”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

La stoccata della Gruber a Di Battista: “Se volete governare non fate Alice nel paese delle meraviglie”. “Ci vuole tempo”

prev
Articolo Successivo

Marina Militare, nomina del governo in extremis: l’ex capo degli incursori Cavo Dragone nuovo capo di Stato maggiore

next