Arriva una deroga alla regola dei due mandati, tra i precetti fondativi del M5s, riguarda gli amministratori locali. La breccia l’ha aperta Luigi Di Maio su Facebook: “Oggi pomeriggio ci siamo incontrati con circa cento consiglieri comunali, municipali e di circoscrizione del MoVimento 5 Stelle, uno per ogni provincia in rappresentanza anche di tutti gli altri – ha spiegato il capo politico del movimento – Abbiamo discusso della regola dei due mandati per i consiglieri comunali, municipali e di circoscrizione e siamo tutti d’accordo sul fatto che si può superare. Solo per loro, non per i consiglieri regionali e non per i parlamentari nazionali ed europei”, scrive il vicepremier.

Che sabato ha incontrato a Bibbona il fondatore Beppe Grillo per discutere di come riformare la struttura interna dei Cinquestelle dopo il crollo alle europee e sul social network è tornato ad affrontare l’argomento dell’apertura alle liste civiche: “È un processo da affrontare con cautela, potremmo iniziare delle sperimentazioni se gli iscritti lo vorranno – ha aggiunto – Abbiamo affrontato la proposta di un’organizzazione nazionale, ma anche di una territoriale che sentono ormai necessaria”.

“Ci siamo soffermati anche sulle difficoltà che incontrano tutti i giorni i nostri consiglieri comunali, municipali e di circoscrizione, specialmente quelli all’opposizione, che si devono occupare di tanti temi – aggiunge – dal bilancio, fino all’ambiente e alla mobilità. E per questo è necessario fare più rete, potenziare gli strumenti che già abbiamo e adottarne di nuovi. Dobbiamo potenziare, ad esempio, la tutela legale per difendere i nostri consiglieri dalle querele temerarie e allo stesso tempo per supportarli nei ricorsi che muovono ogni giorno. È stato un incontro importante e ne faremo altri. Nelle prossime settimane sarò in giro per l’Italia per incontrarli di nuovo, assieme agli attivisti e agli altri eletti con incontri in ogni regione. Il MoVimento è di sana e robusta costituzione. È necessario organizzarci al meglio per rendere ai cittadini il miglior servizio possibile”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Lega, Giorgetti: “Minibot? Non sono anticamera uscita euro. Salvini? Deve riaggiustare rotta, leadership sono cicliche”

prev
Articolo Successivo

M5s, Peter Gomez a Pop Fest: “Non ha alternative, deve stare lì, pedalare e sperare che ci sia una ripresa economica”

next