Jane Alexander, attrice ed ex concorrente del Grande Fratello è molto attiva sui social, soprattutto su Instagram, dove pubblica diversi momenti di vita quotidiana. Una delle ultime foto postate, però, ha suscitato reazioni indignate dei suoi follower. “Ma questa ha un problema secondo me. Sempre mezza nuda, manco fosse una quindicenne con il fisico da pin up. Ho cercato di capire il suo comportamento al gf. Ora capisco proprio tutto. Mah”. A questo commento se ne sono aggiunti altri, critici nei confronti dalla foto, giudicata “inadeguata”. Jane ha deciso di rispondere: “Tesoro, io semplicemente penso e sostengo che le donne di ogni età possano sentirsi sensuali e fare foto con o senza vestiti. Senza imbarazzo alcuno. Perché non smettiamo ne di essere donne, ne di fare l’amore alla mia età, te lo assicuro. Anzi, li facciamo meglio di prima, fidati:) se ti da fastidio chiediti perché il corpo di una 15enne, quindi minorenne, invece non ti da fastidio. Pensaci. Il problema è solo tuo”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Questa era la visuale di @melissadebernardi ? (check out my ealier post) Ora preparo qualcosa da mangiare. Ho sempre amato cucinare. Fin da piccola. Era la mia valvola di sfogo. Cucinavo se ero triste, arrabbiata, stanca, ma anche felice, anche se meno, molto meno da felice. Cucinavo tanto e mettevo tutto in freezer, oppure regalavo piatti ai vicini, agli amici. Facevo torte per le feste di compleanno degli amici di scuola, poi andavo dal fioraio, prendevo quei fogli di plastica trasparente che usano per i fiori, li avvolgevo attorno alla torta e ci facevo un bel fiocco. Le torte erano a forma di cuore o di Stella e spesso colorate, rosa, blu, verdi, rosse. Mi sta tornando la voglia di cucinare, di scrivere e di cantare. Una delle tre ve la risparmio però. Promesso. ?@melissadebernardi Makeup @federicolibertino Hair @alexdevotion #sezoommatesivedelapanza #misiedoeaspettoglihaters #vihodatoilla #oggicosi #sifapergiocare #bebrave #sigmcera

Un post condiviso da Jane Alexander (@jinnyminnypinny) in data:

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Giancarlo Magalli dopo aver sparato alla volpe scrive ad Adriana: “Nessuno vuole farti del male, quella era una gag”

next