“Notte serena Amici, oggi non c’è un caz… da festeggiare”. E’ polemica sui social per un post di Matteo Salvini che risale al 2013 e che l’attuale ministro dell’Interno aveva pubblicato proprio il 2 giugno di quell’anno, in occasione della festa della Repubblica. Niente a che vedere con quello che ha pubblicato oggi: “Buona domenica e buona Festa della Repubblica, Amici. Orgoglioso di poter esercitare il mio ruolo di governo sempre a difesa dell’Italia!”: insieme a queste parole, una sua foto con la mano sul cuore.

Molte le polemiche social: “Cosa non si farebbe per poltrone & sofà’… pure l’auto like”. “Per #Salvini fino a non molto tempo fa il #2giugno non c’era “un cazzo da festeggiare”. Probabilmente in cuor suo lo pensa tuttora, visto che la nobile dichiarazione risale al 2013 e non a decenni fa. Non c’è che dire, è davvero uno con cui un “moderato” fa bene ad allearsi”, scrive un altro utente. E ancora: “#Salvini cambia idea a seconda di ciò che dal punto di vista politico, attira più voti. Cosa farà tra quale anno, si batterà a sostegno delle ONG?”