In attesa di vedere domani sabato 25 maggio la nuova intervista di Pamela Prati a Verissimo, un passo indietro per ricordare l’ultima “chiacchierata” fatta con Silvia Toffanin. Quando la Toffanin, ormai esasperata dai toni e dalle frasi rivelatesi poi false, chiese alla Prati di mostrarle una foto del presunto sposo Mark Caltagirone, la showgirl lo fece.

Ma quello nella foto non era ovviamente Mark Caltagirone che, come dichiarato dalla stessa Prati, “non esiste”. Si trattava invece di Marco Di Carlo, manager dello spettacolo estraneo alla vicenda del Prati-gate che oggi ha rilasciato un’intervista a Storie Italiane su Rai 1. “A mia insaputa mi hanno fatto passare per Mark Caltagirone”, ha detto a Eleonora Daniele. “Tutto è cominciato martedì scorso quando sono stato contattato dal direttore del settimanale “Oggi” – ha spiegato il manager – Al telefono mi ha detto che era in possesso di una mia foto in cui era ritratta anche la mia seconda figlia e che questa foto era stata utilizzata all’interno di un programma televisivo. Della faccenda sapevo molto poco e le poche notizie le ho apprese attraverso la stampa”. E quando la Daniele ha chiesto le foto sia stata presa dai social lui ha risposto: “Sì. Avevo postato una foto insieme alle mie due figlie in occasione della festa del papà. Però la foto è stata tagliata. È stata utilizzata soltanto l’immagine dove ci siamo io e la mia figlia più piccola. Certamente adirò le vie legali anche per tutelare le mie figlie che non sanno nulla della vicenda”, ha concluso il manager.