Le nozze erano fissate per sabato 18 maggio, a mezzogiorno, nella sala della giunta del Palazzo Comunale di San Benedetto del Tronto, nelle Marche. Peccato però che non si sia presentato nessuno, né gli invitati né, tantomeno, gli sposi. Il sindaco Pasqualino Piunti che avrebbe dovuto celebrare la cerimonia ha atteso una mezz’ora e poi ha avvisato la segreteria chiedendo di contattare gli sposi ma i loro cellulari risultavano spenti o irraggiungibili. La stessa cosa è successa per il personale che ha prenotato la cerimonia in comune.

“Ho aspettato fino alle 13.30 in Comune, ma non si sono presentati né gli sposi né gli invitati”, ha raccontato il sindaco Pasqualino Piunti a TgCom24. “Non mi è mai successa una cosa del genere. Ancora nessuno si è fatto sentire per darci spiegazioni di quanto accaduto”. Gli sposi hanno avuto un ripensamento dell’ultimo minuto o era tutto una finta?

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Tony Colombo, la moglie Tina Rispoli rivela: “Ho avuto un aborto spontaneo”

next
Articolo Successivo

Concorrente si suicida dopo talk show, gli altri ospiti del programma: “Eravamo obbligati ad ingigantire i nostri problemi”

next