Sono un padre assente, oggi è il compleanno di mia figlia Elisa e io sono qui“. Antonino Cannavacciuolo fa mea culpa e ammette di dedicare poco tempo ai suoi figli. Ospite di Mara Venier a Domenica In, lo chef ha parlato della sua carriera e della sua vita privata, arrivando a commuoversi parlando dei figli. “Prenditi il tempo per stare con i tuoi figli. Hai avuto tutto, hai successo. Piccoli così poi non saranno più te li devi godere”, gli consiglia la Venier. “Tu stai scavando proprio dentro” ha osservato Cannavacciuolo commosso. 

Cannavacciuolo ha raccontato poi come è nata la sua passione per la cucina: “Mi deriva da mio padre, che vedevo cucinare. E’ un lavoro creativo, puoi far star bene la gente e puoi girare il mondo. Non vorrei fare altro. Mia nonna è scomparsa più di 25 anni fa, ma per me è sempre presente. Alzo lo sguardo verso di lei sempre, anche ora prima di entrare in studio. Lei era una persona che faceva bene a tutti”, ha concluso ricordando la nonna.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

BUONO! Dove mangiano i grandi cuochi

di Francesco Priano e Luca Sommi 15€ Acquista
Articolo Precedente

Flavio Briatore: “Italia paese comunista che vorrebbe tutti sfigati. Il reddito di cittadinanza? Una cazzata”

next
Articolo Successivo

Ciao Darwin, in onda il Genodrome dove è caduto il concorrente che rischia la paralisi

next