Sono un padre assente, oggi è il compleanno di mia figlia Elisa e io sono qui“. Antonino Cannavacciuolo fa mea culpa e ammette di dedicare poco tempo ai suoi figli. Ospite di Mara Venier a Domenica In, lo chef ha parlato della sua carriera e della sua vita privata, arrivando a commuoversi parlando dei figli. “Prenditi il tempo per stare con i tuoi figli. Hai avuto tutto, hai successo. Piccoli così poi non saranno più te li devi godere”, gli consiglia la Venier. “Tu stai scavando proprio dentro” ha osservato Cannavacciuolo commosso. 

Cannavacciuolo ha raccontato poi come è nata la sua passione per la cucina: “Mi deriva da mio padre, che vedevo cucinare. E’ un lavoro creativo, puoi far star bene la gente e puoi girare il mondo. Non vorrei fare altro. Mia nonna è scomparsa più di 25 anni fa, ma per me è sempre presente. Alzo lo sguardo verso di lei sempre, anche ora prima di entrare in studio. Lei era una persona che faceva bene a tutti”, ha concluso ricordando la nonna.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Flavio Briatore: “Italia paese comunista che vorrebbe tutti sfigati. Il reddito di cittadinanza? Una cazzata”

prev
Articolo Successivo

Ciao Darwin, in onda il Genodrome dove è caduto il concorrente che rischia la paralisi

next