“I campioni d’Italia: Bacigalupo, Aldo e Dino Ballarin, Bongiorni, Castigliano, Fadini, Gabetto, Grava, Grezar, Loik, Maroso, Martelli, il nostra capitano Valentino Mazzola, Menti, Operto, Ossola, Rigamonti, Schubert. Dirigenti e tecnici: Civalleri, Egri Erbstein, Levesley, Agnisetta, Cortina. Giornalisti: Casalbore, Cavallero, Tosatti. Equipaggio: Meroni, D’Inca, Bianciardi, Pangrazzi, Bonaiuti”

Una preghiera laica. Recitata anche da chi per fede non ha quella granata e che ricorda le 31 vittime dell’incidente. Il 4 maggio 1949 moriva il Torino. Morivano i campioni e gli allenatori che l’avevano reso Grande, i dirigenti che l’avevano allattato e chi, raccontandone le gesta, ne aveva costruito il mito. Con loro se ne andava però anche la gente comune, quelli che con le leggende c’entrano poco e per cui quel volo era soltanto un lavoro.

La tragedia di Superga ci parla di uomini. E di un destino da provare a raccontare attraverso le loro storie.

Grande Torino, 70 anni dopo Superga – Il mister, il partigiano, il pilota: le storie nella storia

AVANTI

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Brescia dopo 8 anni in Serie A, il ritorno di Cellino: sgradito e rimbalzato in Inghilterra, trionfatore in Italia

next