Stava tentando di atterrare durate una forte tempesta ma è scivolato nel fiume. È successo nella notte, poco prima delle 4 (ora italiana, nella serata negli Usa orientali) a un Boeing 737 della Miami Air International proveniente da Guantanamo (Cuba) che è andato fuori pista a Jacksonville, in Florida, finendo nel St. Johns River. Le 143 persone a bordo, riferisce lo sceriffo di Jacksonville, sono tutte vive.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Regeni, Conte telefona ad al-Sisi: segnalata una richiesta di rogatoria da parte della Procura di Roma

prev
Articolo Successivo

Cuba, dal sogno della super-vacca alla carne di struzzo. Tornano i tempi duri?

next