Ha ricevuto in diretta i risultati del test del dna. In diretta, e naturalmente da Barbara D’Urso, durante una scena che è apparsa molto simile a una soap opera. Paola Caruso racconta al Corriere della Sera che ancora non le sembra vero di avere due mamme. Quella biologica, appena ritrovata, e quella che l’ha cresciuta.

La ex bonas di Avanti un altro è stata adottata da piccola ma 34 anni dopo ha trovato la sua madre biologica: “È un miracolo, c’era una possibilità su 7 miliardi”. La sua storia, la ex valletta di Bonolis l’ha raccontata in tv: “Un anno fa, in una puntata di Domenica Live raccontai di essere stata adottata. Una ragazza, che poi ho scoperto essere mia sorella, sentì la storia e mandò una lettera a Barbara D’Urso: era convinta che sua madre fosse anche la mia per tanti indizi, dal paese dove sono cresciuta alla somiglianza, eravamo vicine in tutti i sensi”. E alla fine, puntata dopo puntata, è arrivato il momento della verità: “Devo tutto a Barbara e Ivan Roncalli (autore e braccio destro della conduttrice), senza di loro non l’avrei trovata. Ora mi ritrovo con due mamme, un fratello e una sorella: è sconvolgente”. E sulla mamma ritrovata aggiunge: “La chiamo signora Imma. Non ci riesco a chiamarla mamma. Mia mamma è quella che mi ha cresciuto e ha fatto tanti sacrifici per crescermi”.