Wanda Nara, ospite di Verissimo nella puntata di sabato 20 aprile, ha parlato di Ivana Icardi, sorella di suo marito Mauro e attualmente concorrente del Grande Fratello. Wanda ha querelato Ivana per alcune frasi pronunciate dentro la famosa Casa: “Ha detto di non aver conosciuto mia figlia Isabella, ma è una cosa falsa. In passato abbiamo avuto dei litigi ma l’abbiamo perdonata. Non ci parliamo da quando è andata in tv a parlare di certe cose”. E ancora, a Silvia Toffanin ha spiegato di avere delle foto che “documentano loro due insieme”: “Si conoscono. Non so perché ha detto questo – ha proseguito – Le mia bambine sono piccole, non possono difendersi da sole. Mi dispiaceva vederla piangere in tv ma non era la verità”.

La moglie di Icardi ha poi spiegato che Ivana “poteva bussare alla porta” sua e del marito e “non usare una trasmissione”. “Mauro aveva mandato dei soldi, un aiuto economico per la famiglia, per la mamma e per il papà. I soldi sono spariti“, ha continuato.  Poi, scoppiando in lacrime, ha aggiunto: “Lui è un ragazzo eccezionale, buonissimo, non si merita questo”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Europee, candidata anche la “sexyprof” sospesa per le foto hot alla fiera di Berlino: “La mia priorità sarà il revenge porn di cui sono stata vittima”

prev
Articolo Successivo

“Assolutamente penoso”: la maestra commenta così il compito e il padre dell’alunno organizza una petizione per licenziarla

next