Una funzionaria che non ha retto alla pressione“. Queste le parole del presidente dell’Inps Pasquale Tridico che è tornato a parlare dei commenti fatti dalla social media manager della pagina Facebook Inps per la famiglia come risposta ad alcuni utenti. Commenti che hanno dato il via a molte polemiche. “Non è una stagista malpagata, come scrive un quotidiano – ha aggiunto Tridico – ho chiamato la nostra dipendente, che ha passato la giornata in ospedale per lo stress che ha subito dalla vicenda. Ha avuto tutta la mia comprensione e solidarietà”.

E poco prima erano arrivate anche le scuse da Inps proprio per i toni utilizzati su Facebook: “Inps si scusa per alcuni toni utilizzati per la gestione della pagina Facebook ‘Inps per la Famiglia’, che non rispecchiano i valori e la missione dell’Istituto – si legge in una nota di Tridico con cui ha precisato i dati sul reddito di cittadinanza – Obiettivo di Inps, e della Pubblica Amministrazione in generale, deve essere quello di creare un dialogo costante e trasparente per avvicinarsi ai cittadini. L’Istituto comprende il disappunto che la vicenda può aver creato. Pertanto, s’impegna a predisporre il necessario affinché quanto accaduto non si possa ripetere in futuro”.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Fedez e la discussione su Instagram col figlio di La Russa: il rapper si sfoga, poi cancella tutto

next
Articolo Successivo

Aldo Grasso: “I maligni sostengono che Ilaria D’Amico prima aveva un bravo giornalista nell’auricolare che le suggeriva. Sarà vero?”

next