“Ho vinto Music Farm dopo aver vinto Sanremo, ma non ero pronta a vivere quell’esperienza. Quel successo non mi piaceva perché io volevo che la gente si interessasse alla mia musica e non alla mia vita privata e, quindi, invece di cavalcare quell’onda della popolarità, decisi di sparire dalla tv”. A rivelarlo è Dolcenera che, ospite di Caterina Balivo a Vieni da Me, ha raccontato per la prima volta di quelli che per lei sono stati tre anni difficili, in cui ha sentito l’esigenza di allontanarsi da tutto per “curarsi”. È successo diversi anni fa, quando reduce dalla vittoria al festival di Sanremo decise di partecipare appunto al reality Music Farm: presto però, si accorse che non era una cosa che faceva per lei.

“Non sono più apparsa in televisione, sono scomparsa perché ero diventata dura, rigida, non sentivo più niente neanche nei confronti delle persone con cui ero cresciuta. In quei tre anni dovevo curarmi”, ha ammesso la cantante. Dolcenera ha parlato poi dei suo grande amore, al quale è legata da 24 anni: lui vorrebbe un figlio, ha spiegato, lei però vorrebbe prima sposarsi. “Sono sempre stata attratta dalla psicologia degli uomini e devo dire che gli ho fatto la corte io. Dopo essermi presentata, lui viveva a Firenze e studiava giurisprudenza e quindi ci sentivamo al telefono e per una persona che faceva fatica a parlare, non era facile portare avanti una relazione al telefono. Lui mi ha tirata fuori dal guscio”, ha raccontato.

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Time, gli italiani Salvini, Bottura e Piccioli nella classifica delle 100 persone più influenti del mondo

next
Articolo Successivo

Alba Parietti: “Un flirt con José Mourinho? Vorrei che diventasse realtà”

next