Il Royal Baby è già nato? La domanda circola da qualche giorno e non ha ancora ricevuto una risposta ufficiale. Ieri pomeriggio però Meghan Markle e il principe Harry hanno pubblicato sull’account Instagram della famiglia (@royalsussex) un post per ringraziare i sudditi che hanno inviato offerte che saranno devolute alle varie associazioni benefiche: “A nome del Duca e della Duchessa (e di Baby Sussex) vi ringraziamo.” Per la prima volta il royal baby viene citato come persona e questo fa pensare che il lieto evento sia già avvenuto.

Una mossa di comunicazione che favorisce nuovi chiacchiericci e che getta nuova benzina sul fuoco. Nella foto che accompagna il post Meghan ha ancora il pancione ma l’immagine è datata e sarebbe stata presa dall’album fotografico della coppia. Non è dunque escluso che Harry e Meghan abbiano voluto vivere privatamente la nascita, molti pensano di una femminuccia, per poi comunicare il suo arrivo al mondo intero a tempo debito. Secondo il Daily Mail è probabile che il nascituro possa essere mostrato tra il venerdì e la domenica di Pasqua, che coincide con il compleanno della Regina Elisabetta. Così per il totonomi circolano con insistenza, sul fronte femminile, Victoria, Elizabeth e Diana.

Il Royal Baby o Baby Sussex, come è stato definito, è dunque già nato? Nell’attesa di conferme il suo arrivo ha già portato un contributo benefico al mondo grazie alle numerose donazioni: 100 mila pasti caldi per i bambini assistiti da The Lunch Box Fund in SudAfrica, Little Village ha ricevuto donazioni da tutto il mondo arricchendo lo staff dei suoi volontari, Baby2Baby ha ricevuto cinquemila prodotti dai libri per l’infanzia ai pannlini, dagli zainetti alle culle, oltre alle donazioni in denaro. E tanto altro, effetto Baby Sussex.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Just one week ago, The Duke and Duchess of Sussex asked that you kindly consider supporting various organisations around the world in lieu of sending gifts for the upcoming arrival of their first born. Not only did many of you lend your support, you took action. Their Royal Highnesses wanted you to know the impact of your support – the direct effect your donation, energy, and action made! YOU chose to be part of the collective good, and you have made a real difference. Whether a $5 donation, £1000 contribution, offering to volunteer, or spreading the word – you’ve played your part. And on behalf of The Duke and Duchess (and Baby Sussex), we thank you so much. YOUR IMPACT: @thelunchboxfund will now be able to provide a minimum of 100,000 additional hot nutritionally fortified meals to children in dire need across South Africa @littlevillagehq received donations from all over the world (from UAE to Hong Kong and the US), they’ve increased their monthly donors, had a surge in volunteer applications, and re-energized their hard working team of 200+ staff and volunteers @wellchild can now provide 300+ additional hours of specialist care by a Well Child Nurse for a child with serious health needs, allowing families to stay together at home vs in hospital @Baby2Baby have received over 5,000 products to disperse to children in need, including cribs, books, backpacks, diapers and have received monetary donations from around the globe – from Guadalajara to Italy. You made this happen. Thank you.

Un post condiviso da The Duke and Duchess of Sussex (@sussexroyal) in data:

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Le Iene, Cicciolina attacca Rocco Siffredi: “Non parlo di una testa di caz**”. Poi, furiosa, lascia la stanza

prev
Articolo Successivo

Grande Fratello 2019, Wanda Nara diffida Ivana Icardi: “Non utilizzi più il mio nome e quello della mia famiglia”

next