Agli atti dell’inchiesta di Perugia sui concorsi sulla Sanità (35 indagati, 4 agli arresti domiciliari) le immagini, secondo l’accusa, dei momenti in cui il direttore amministrativo Maurizio Valorosi e il direttore generale Emilio Duca dell’azienda ospedaliera di Perugia passavano i testi delle prove scritte per favorire questo o quel candidato “caldeggiato” dalla politica. Fra gli indagati anche Catiuscia Marini, presidente (Pd) della Regione Umbria.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Arresti Casamonica, il taglieggiato: “Con Alemanno sindaco Luciano prese 30mila euro per mediare a Castel Romano”

next
Articolo Successivo

Ruby, Polanco: “Può darsi che la mia versione sarà diversa da quella del processo Ruby bis: voglio dire la verità”

next