In televisione si può alla terza puntata ripartire da zero e rigenerarsi? La risposta è sì, ma solo nel caso di Amici di Maria De Filippi, grazie all’ormai famigerato “pongo-regolamento”. Ossia le regole cambiate in corsa per migliorare le dinamiche dello show e vincere gli ascolti. Tutto nasce la scorsa settimana, qualche ora dopo la diffusione dei dati Auditel, che ha visto il competitor Ballando Con Le Stelle vincere la sfida sul talent di Canale 5. Dal nulla arriva un nuovo elemento per scompaginare le carte. Attraverso i social spunta la “proposta provocazione” di Loredana Bertè che, mettendosi contro i giudizi dei professori, chiede che la prima manche di gara sia totalmente in mano al televoto, escludendo Jefeo dalle esibizioni e mettendo a rischio eliminazione Alberto della Squadra Blu.

Non ci soffermeremo sui dettagli del nuovo regolamento, risulterebbero poco chiari ai più, ma possiamo senza dubbio affermare che il talent show si è autodistrutto per rigenerarsi, virando verso le polemiche, le esibizioni, mettendo in disparte i due direttori artistici Vittorio Grigolo (qualcuno avrà letto queste righe settimana scorsa?) e Ricky Martin a favore dell’unica protagonista assoluta: il giudice esterno Loredana Bertè. In primo piano gli allievi, introdotti da filmati in cui ognuno parlava male dell’altro, il giusto clima di tensione per salire sul palco e dimostrare di essere “il migliore”. Allievi contro allievi, professori contro la Bertè, allievi contro la Bertè. Tutti contro tutti, manca solo il pubblico “parlante”, e “Amici” mette il turbo con un ritmo serrato e non perdendosi in lungaggini da varietà. Non ci mancheranno gli sketch sul divano dei direttori artistici o gli interventi sopra le righe di Vittorio Grigolo. Solo Ricky Martin (“c’è energia negativa sul palco”) e Alex Britti (“mi spiace molto che litighino”) provano a uscire dal coro del nuovo corso, poco importa lo show è entrato nel vivo e l’Arena è calda.

Scintille tra le cantanti Giordana e Tish, tra i ballerini Rafael e Vincenzo, che piano piano fa la parte del leone mostrando un carattere deciso: le sue esibizioni oscurano gli altri colleghi. Rudy Zerbi sbotta contro la Bertè: “Ci hai preso per il culo per una settimana? Avevi detto che votavi Alberto per l’eliminazione e metti Jefeo?”. Anche il cantante dei Bianchi Mameli si scaglia contro la mitologica Loredana che gli ha fatto cantare “Sei Bellissima” senza auto-tune: “Nella musica l’unica cosa che conta è quello che dici, il belcanto non è tutto. Jovanotti e Cremonini, ad esempio, non hanno grande estensione vocale ma arrivano dritti al cuore del pubblico”. Risposta secca della Bertè: “Mi sembri Renato Zero quando si incensa da solo”.

Arrivano i duetti con Il Volo e Ornella Vanoni che al solito si ruba la scena: “Mi avete fatto aspettare tanto. Quanto parlano, sembrava una cosa politica, ma cantate di più!”. Se la quota trap scompare nelle esibizioni (Alvis ha cantato solo una volta, Jefeo è stato poi eliminato), la lirica fa la parte del leone con Alberto che mette a segno il numero più alto di performance nella stessa serata. Al televoto Alberto ottiene percentuali bulgare, ma Giordana rimane sempre in pole position per la vittoria.

La prima manche dunque è decisa dal televoto, come da richiesta di Loredana Bertè, e vede vincere i Bianchi. Jefeo dei Blu è a rischio eliminazione. Anche la seconda manche viene vinta dai Bianchi (si torna alla votazione mista professori e Bertè) e ad affiancare Jefeo, dopo un’altra capriola del regolamento, è la ballerina Valentina. Ad essere eliminato è il cantante dei Blu.
Il risultato? Sembra essere questa la direzione giusta, ma i dati Auditel premiano ancora una volta Ballando con le stelle. Amici di Maria De Filippi cresce rispetto alla scorsa settimana e ottiene 3.939.000 telespettatori con il 21.70%, mentre lo show di Milly Carlucci ottiene 4.040.000 e 22.71% di share.