Pensavate che gli influencer “influenzassero” le persone gratuitamente? Manco per sogno. Ormai lo sanno tutti: gli “influenzatori seriali” per sponsorizzare un determinato prodotto o brand guadagnano fior fiori di quattrini. “Quando superi il milione di followers sono migliaia di euro”, ha assicurato Valentina Vignali dentro la Casa del Grande Fratello. Lei è una giocatrice di basket e opinionista televisiva, ma nel corso del tempo si è anche affermata come influencer. Oggi conta quasi 2 milioni di followers.

Il tariffario? La Vignali ha svelato anche quello. “Si va dai 300 euro fino ai 2 o 3 mila euro a post. Dipende, quando superi il milione di follower si parla di migliaia di euro per ogni sponsorizzazione, anche fino a 5 mila euro“,  ha svelato la concorrente agli altri inquilini, che però hanno messo in dubbio la sua popolarità social. “Ma è davvero conosciuta? Questo suo profilo da 2 milioni di follower mi fa strano”, ha commentato il solito Cristian Imparato. “Guarda, io la conoscevo già prima. Non di persona, però sui social mi è capitato spesso di vedere le sue foto. Diciamo che è abbastanza conosciuta”, ha confermato Micheal Terlizzi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

“Per caso ce l’hai dorata?” EH SI!

Un post condiviso da Valentina Vignali (@valentinavignali) in data:

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Bari, locale organizza una gara particolare (chissà se avranno “la terribile acqua Bertier”)

next