Game of Thrones: the End is Coming”: è questo il titolo, alquanto eloquente, della playlist di Spotify all’interno della quale i creatori della popolare serie tv hanno nascosto una serie di indizi che svelano il finale dell’ottava e ultima stagione della saga “Il Trono di Spade”, in uscita il prossimo 14 aprile. Alla vigilia del suo debutto infatti, molti fan si stanno chiedendo chi vivrà, chi morirà, ma soprattutto: chi siederà sul trono di ferro? Così sono stati gli stessi creatori David Benioff e D.B. Weiss a scrivere una mail a “For the Record“, il portale che raccoglie tutte le news legate al mondo Spotify, in cui rivelano che il finale è già stato svelato. 

“La risposta al finale è al cento per cento nascosta nelle scelte delle playlist. Nessuno ci crederà, ma è vero”, dicono. La playlist è composta da 50 canzoni e comprende brani di artisti come Prince, Queen, Thrice, System Of A Down e Kanye West, ci sono “Her Black Wings” di Danzig, “Sleep Now in the Fire” di Rage Against The Machine e “Girl from the North Country” di Johnny Cash e Bob Dylan. Ovviamente tutti gli indizi sono ben nascosti: ai fan l’onere e l’onore di provare ad indovinare come andrà a finire Games of Thrones.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Royal Family, le 15 regole più strane che devono seguire i reali inglesi: niente Monopoli né molluschi. E mento sempre in alto

prev
Articolo Successivo

Riccardo Scamarcio: “I social? Avevo Msn: le donne mi scrivevano di tutto, gli uomini m’insultavano”

next