Dopo che sono circolate le prime bozze del decreto Sblocca cantieri, con l’aumento della soglia dei subappalti fino al 50% e gli appalti con procedura negoziata fino a 200mila euro, fortemente critica resta la Cgil. “Le ultime bozze?  Un peggioramento e un ritorno indietro. Non c’è soltanto la questione subappalti, si torna alla legge Lunardi, con il ritorno al general contractor. E non si sono modificate le procedure”. Ma soprattutto, per Landini, c’è un rischio di “aumento dell’illegalità e di un peggioramento dei diritti: “Non so se c’è stato un cedimento del M5s alla Lega, ma così non va bene, non è quello di cui il Paese ha bisogno”, ha rivendicato Landini.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

M5s, Pellegrini: “Ocse? Previsioni sbagliate con argomentazioni ideologiche e non basate su dati scientifici”

next