Ah l’amour! Quando l’amore chiama, la vita risponde. E c’è poco da opporre resistenza: il sacro fuoco della passione non si sa dove colpirà, ma dobbiamo star pur certi che colpirà. Ed è successo anche all’Eliseo ma non tra la coppia presidenziale Brigitte ed Emmanuel Macron. Sono stati due cagnolini a farsi prendere dalla “fregola” proprio nel momento clou della foto ufficiale. Uno è il cane di Brigitte, l’altro non si sa ma di sicuro è un Don Giovanni che non ha paura di esporre il proprio “sentimento”. E mentre la scena si compie, nessuno fa cenno di accorgersene. Perché l’amore, si sa, va lasciato sfogare.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Amici 2019, Ricky Martin nel ruolo di coach: 5 curiosità sul cantante di Livin’ la vida loca

next
Articolo Successivo

Riotta: “La scarsa qualità dei romanzi italiani? Riflette un mercato librario avido di giallacci volgari, malscritti”. Ah sì?

next