È morta a 44 anni l’attrice Lisa Sheridan, celebre per il ruolo che aveva interpretato nella serie tv Csi. La notizia era stata anticipata dal magazine americano “People”, poi è arrivata la conferma ufficiale del suo manager: “Lisa ci ha lasciati lunedì mattina – ha detto Mitch Clem -. Era nella sua casa di New Orleanse“. Ancora non si conoscono le cause della morte ma Clem ha escluso l’ipotesi che si sia trattato di un suicidio: “Le cause non sono state ancora rese note, stiamo aspettando notizie dai coroners ma la famiglia ha inequivocabilmente allontanato questa ipotesi. Qualsiasi voce su questo argomento è totalmente infondata”, ha spiegato.

Lisa Sheridan era molto apprezzata per le sue qualità artistiche, tanto da lavorare in diverse produzioni televisive come Invasion, Legacy e FreakyLinks. Nel 2018 aveva interpretato un ruolo anche nel film indipendente “Strange nature”. “Siamo tutti addolorati e devastati per questa perdita. Lisa era profondamente amata, abbiamo il cuore spezzato”, ha aggiunto Clem.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

She called me Big Brother, and for all intents and purposes I was. I met Lisa when she was fourteen years old, over thirty years ago. We were immediately attached at the hip, true soulmates from minute one. For the rest of the days of her life, she was a central part of mine. She was beautiful, obviously, and an immensely talented actor, and a wonderful friend, but more than anything she really did radiate this impossibly bright energy and life. Even in her dark moments. And she had plenty of those, especially over the last few years. During these later years she took to telling me, “You’re the greatest big brother a girl could ever have.” It was how we ended each conversation. I treasured it then, and I treasure it even more now knowing I’ll never hear it again, this side of the river. So good night, my sweet little sister. No one will ever again be to me what you were, and are. I’m trying to take comfort in knowing your struggles and pain and grief are “at last, and last behind you.” I love you with all my heart, yesterday, today, and forever. Sorry that I can’t write more; it’s just still too painful.

Un post condiviso da Michael Dunaway (@michaeljohndunaway) in data:

Era una parte centrale della mia vita. Bellissima ed incredibilmente talentuosa. Irradiava energia. Negli ultimi anni aveva vissuto troppi momenti bui”, ha scritto su Instagram Michael Dunaway, suo caro amico, in un lungo messaggio pubblicato su Instagram. “La sua anima ha vissuto giorni bui nell’ultimo periodo”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Aida Yespica in ospedale: “Operazione e lunga riabilitazione per un taglio mal curato”

next
Articolo Successivo

Rocco Siffredi, parla il figlio Leonardo: “Qualche anno fa volevo fare anch’io il porno attore, oggi studio ingegneria”

next