Fare un film su Salvini sarebbe al di sopra delle mie forze“. A dirlo è Nanni Moretti in un’intervista al quotidiano francese Le Monde che gli ha chiesto se avesse intenzione di portare al cinema anche il ministro dell’Interno Matteo Salvini, come aveva fatto nel 2006 con Silvio Berlusconi ne “Il Caimano“. “No, no, no e no”, ha risposto categorico Moretti, spiegando: “È stato già difficile farlo per Berlusconi. Fu una decisione dell’ultimo minuto, una sorta di sfida e di amore per il rischio, un doppio salto. Ma questo no, sarebbe al di sopra delle mie forze”.

Il regista è nei cinema con il suo ultimo lavoro, il documentario “Santiago, Italia”, presentato alla Mostra del Cinema di Venezia, e dalle pagine del quotidiano francese ha commentato l’attuale situazione politica italiana, dicendo di temere che “molti italiani siano ipnotizzati dall’immigrazione. È una paura che gli è stata pazientemente instillata dal leader della Lega Nord, Matteo Salvini”.

Questa gente che ha preso il potere in Italia si ritiene al di sopra delle leggi – ha spiegato il regista -. Hanno dichiarato guerra alla magistratura. Hanno inoltre poca familiarità con la grammatica istituzionale e ogni individuo munito della minima competenza gli pare naturalmente sospetto. In questo senso c’è una continuità diretta con Berlusconi”.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Ilaria Spada: “Io e Kim Rossi Stuart ci siamo conosciuti nello sgabuzzino di Caterina Balivo”

next
Articolo Successivo

Puglia, c’è un borgo che offre un mese di vacanza gratis ad agosto a chi lo promuove sui social

next