Diamanti venduti a prezzi gonfiati rispetto al loro valore reale, con false quotazioni pubblicizzate sui giornali e con l’intermediazione anche di istituti di credito. E’ il fulcro dell’inchiesta della Procura di Milano su una presunta maxi truffa da centinaia di milioni di euro ai danni di risparmiatori, investitori ma anche clienti vip, tra cui anche la showgirl Simona Tagli che in un’intervista al Corriere della Sera ha raccontato come anche lei sia stata truffata. “Sì, mi son fatta abbindolare e ho acquistato due diamanti. Son bellissimi, purissimi, con il sigillo di Anversa. E che devo fare? Ho preso una fregatura. Me li tengo e mi farò un bell’anello“, ha raccontato.

Non ho perso 29 ma 36mila euro. Mi piaceva l’idea perché sono diamanti d’investimento – ha spiegato Tagli -. Piuttosto che comprare titoli soggetti agli alti e bassi delle quotazioni. Non mi fido delle azioni in Italia. Così ho preferito investire in una cosa più concreta. Ho pensato: al limite mi rimane la pietra”. La decisione di investire così i suoi soldi l’ha presa su indicazione della sua banca: “A me l’ha consigliato la banca. Il direttore, che adesso non c’è più, del Mps di via Santa Margherita a Milano. Adesso è come una obbligazione che non rimborsano più oppure con poco. Il mio rammarico è che il diamante non mi è stato regalato da un uomo ma me lo son dovuto comprare io“. Cosa ha imparato da questa vicenda? “Che bisogna stare attenti anche quando la presentazione è autorevole”.

Come lei sono cascati nella truffa anche Vasco Rossi, che avrebbe perso circa 2,5 milioni di euro, l’industriale Diana Bracco (più di un milione) e la conduttrice tv Federica Panicucci (54mila euro).