Andiamo a comandare, ma stavolta con la fidanzata. Fabio Rovazzi è tornato a Sanremo come ospite di Claudio Baglioni. Solo che in valigia non ha messo Pippo Baudo, bensì la 22enne Karina Bezhenar. La nuovissima fiamma del 25enne cantante milanese è una modella, aspirante attrice, non proprio altissima ma molto bionda, anche se spesso è apparsa castano scura, che vive e lavora da un paio d’anni a Milano.

Galeotto fu a fine 2016 il solito gruppo di “amici” dal cuore d’oro, tra cui non si esclude l’ex fratello di scorribande Fedez. Il “single” Rovazzi si fidanza con l’allora 20enne Karina. E pur avendo un milione  mezzo di follower su Instagram il cantante non lascia trapelare notizia alcuna per un bel po’ di tempo. Lui racconta di essere una “persona seria” quando s’innamora, ma i due è come se scomparissero dai radar di ogni rivista del settore. Nonostante qualche scatto del passato tratto da alcune riviste di moda, di Karina si perdono gradualmente le tracce. In diversi articoli che raccontano del fidanzamento nel tardo 2016 si narra di fantomatici profili social, un Instagram da migliaia di follower, un canale Youtube con video caricati, poi scomparsi dalla rete e tutt’oggi introvabili. Karina appare oltretutto un po’ dimessa e spesso in scuro solo in qualche scatto postato da Rovazzi sul suo Instagram.

Così possiamo andarla a recuperare in una tavolata di un po’ di tempo fa con Fedez, J-Ax e Chiara Ferragni dove sembra catapultata lì per caso. Per non dire del red carpet veneziano con Rovazzi e Karina in nero funereo non proprio da festival. Infine gli ultimi scatti direttamente dal safari compiuto in Africa, al Billionaire Resort di Flavio Briatore in Kenya, con Karina tornata bionda e vestita con camicia bianca alla coreana e pantaloni beige. Sempre Diva e donna grazie ad un ingeneroso teleobiettivo ha colto la coppia in costume prima di un bagno: lui magro come un chiodo, lei leggermente in carne. Se l’obiettivo della coppia è stato fin dall’inizio del fidanzamento quello di non mostrarsi, o apparire indirettamente in pubblico, ci sono riusciti davvero bene.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Enrico Montesano, lo strano caso del suo intervento a Domenica In sparito da RaiPlay: “Parlava del governo e dei 5 Stelle”

next
Articolo Successivo

Sanremo 2019, che cosa accade all’Ariston? Tra fatti e “si dice che”: avvistato l ‘Uomo Gatto in sala stampa. Bisio? Sarebbe deluso e infastidito

next