Domenica In, puntata di domenica 3 febbraio 2019, Enrico Montesano è ospite del salotto di Mara Venier su Rai1: fa battute, tira fuori sketch del passato e ad un certo punto inizia a parlare di politica. L’attore romano cita il Movimento 5 Stelle e la padrona di casa subito lo frena: “Non mi parlare di politica, non mi mettere nei guai guarda!”, dice Mara Venier. All’inizio, fa una battuta sul fatto che il Movimento di Beppe Grillo, vista la crisi, dovrebbe chiamarsi Bed & Breakfast piuttosto che 5 stelle. Poi tira in ballo Luigi Di Maio, il vice premier, ministro e capo politico del Movimento 5 stelle. Mara Venier prova ancora a interrompere Montesano, lanciando un servizio sul conte Tacchia, ma l’attore insiste e riesce a spuntarla.

Ora però di questo suo intervento non c’è più traccia. Nella registrazione della puntata caricata sul sito Rai Play non c’è infatti traccia di Enrico Montesano. Come sottolinea David Puente il taglio è evidente: al minuto 1:48:40 circa – alla conclusione dell’intervista a Stefania e Amanda Sandelli – Mara Venier annuncia la pubblicità per poi ritrovarsi improvvisamente a richiedere il tabellone del quiz telefonico. Nella diretta l’intervento di Montesano era proprio dopo la pubblicità. L’unica traccia rimasta del suo intervento sono i commenti su Twitter e la registrazione pubblicata sul canale YouTube dell’attore. “Svista
 o censura di contenuti scomodi?“, si chiede quindi Puente.

L’ufficio stampa Rai ha fatto sapere in una nota a Wired che la mancata presenza dell’intervento di Enrico Montesano è dovuta al fatto che il contratto con l’attore non prevede i diritti web. Una possibilità che il sito aveva escluso proprio in seguito a contatti con lo staff di Montesano, anche perché su RaiPlay sono in realtà presenti diverse ospitate dello stesso attore romano.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Crozza nei panni di Calenda: “Posso dire una cosa in totale Confindustria? Non mi conosce un ca*** di nessuno”

next
Articolo Successivo

Sanremo 2019, Fabio Rovazzi torna “a comandare” all’Ariston, con la fidanzata: ecco chi è Karina Bezhenar

next