Patty Pravo: 0 – Cara Nicoletta, nessuno ti toglie lo scettro di “peggio vestita” della prima serata del Festival di Sanremo 2019. Capelli rasta di un biondo molto tendente al giallo, top trasparente con decori floreali che lascia ben vedere il seno nudo e una silhouette (comprensibilmente) non proprio perfetta, per finire un tailleur pantalone di raso rosso con applicazioni. Un mix letale. La giacca troppo lunga le fa perdere centimetri preziosi e l’eyeliner troppo marcato non valorizza i suoi occhi. Un look che delude ancor di più perché Patty ci ha sempre abituato molto bene, com mise sempre molto fascinose. Vi ricordate ad esempio quando sfoggiò quel bellissimo abito in stile giapponese di Versace cantando “Oh bambola”? Ah, che nostalgia.

Sanremo 2019, le pagelle ai look della prima serata: Patty Pravo senza reggiseno è la peggio vestita assieme a Ghemon – FOTO

AVANTI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Belen Rodriguez e Stefano De Martino si amano ancora”: la foto del bacio

next
Articolo Successivo

Operava come chirurgo in Romania, ma aveva solo la licenza media: “Scoperto perché non indossava i guanti e non si lavava le mani”

next