Una proposta ufficiale non è arrivata, ma, al di là delle voci sui possibili contatti, non ci sarà possibilità d’intesa tra Verdi e M5s nel prossimo Parlamento europeo, in vista delle prossime elezioni europee. A certificarlo sia Philippe Lamberts, capogruppo dei Verdi al Parlamento europeo, che Monica Frassoni, Co-presidente dei Verdi Europei, nel corso di una conferenza stampa a Roma. “Mai insieme a chi si allea con l’estrema destra. Vero che abbiamo spesso votato allo stesso modo in diversi argomenti con il M5s, ma restano divergenze profonde su immigrazione, futuro dell’Ue e dell’euro e della stessa idea di democrazia”. Ma il punto cruciale della divergenza tra Verdi e pentastellati resta il rapporto di governo con la Lega: ” Non abbiamo ricevuto proposte ufficiali da Di Maio o dai pentastellati”, ha rivendicato Lamberts al Fattoquotidiano.it, precisando però che “non è pensabile l’alleanza con l’estrema destra” per un soggetto che fa parte del gruppo dei Verdi. Critico con i pentastellati anche l’ex Federico Pizzarotti, sindaco di Parma, che ha attaccato le “giravolte su F35, trivelle e ambiente”, oltre che sulle banche, dopo il caso Carige: “Hanno fatto la stessa cosa dei governi precedenti”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Carige, Renzi: “Vicenda enorme. M5S e Lega hanno raccontato fregnacce”. “Conte riferisca in Parlamento”

prev
Articolo Successivo

Di Maio: “Possibile nuovo boom economico come negli anni ’60 con autostrade digitali”

next