Stando alle intercettazioni ambientali e alle riprese video, strattonavano i bambini, li colpivano alla testa e li insultavano. Tre maestre e una collaboratrice scolastica di un asilo dell’area dei Castelli Romani, alle porte della Capitale, sono agli arresti domiciliari da questa mattina, quando i carabinieri della compagnia di Velletri hanno eseguito l’ordinanza di custodia cautelare disposta dal gip al termine di un’indagine coordinata dalla Procura locale. Sono ritenute responsabili di maltrattamenti su bambini, tutti dai tre ai cinque anni.

I comportamenti delle tre insegnanti della scuola materna e della collaboratrice, di età compresa tra i 55 ed i 65 anni, sono stati appunto accertati dalle intercettazioni ambientali e dalle riprese che hanno permesso di constatare diversi episodi di violenza compiuti quotidianamente nei confronti di bambini. Nel provvedimento giudiziario notificato questa mattina dai carabinieri, il giudice per le indagini preliminari descrive un grave quadro indiziario nei confronti delle quattro donne, ritenute responsabili di condotte di “sopraffazione sistematica” perpetrate nella loro attività lavorativa all’asilo.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Ufo, avvistamenti dalla Valtellina alla Sicilia: gli scatti pubblicati sui social dal Centro ufologico Mediterraneo

prev
Articolo Successivo

Roma, bambini strattonati e colpiti alla testa: il video dei maltrattamenti nella scuola materna

next