“Oggi lunedì 7 gennaio 2018, alle ore 18.00. Mi hanno ricoverato al centro di neurochirurgia dell’ospedale San Camillo di Roma. Nella giornata di domani mi sottoporrò ad ulteriori analisi e controlli pre operatori. Salvo imprevisti mercoledì 9 gennaio è previsto il mio intervento di asportazione chirurgica al cervello del tumore. Andrà tutto bene”. Dopo l’annuncio del tumore al cervello, l’ex concorrente di Temptation Island Francesco Chiofalo ha aggiornato i suoi fan annunciando sui social la data dell’intervento a cui deve sottoporsi.

“Lenticchio”, come è soprannominato, aveva svelato di avere un tumore “grande come una palla da biliardo”, scoperto quasi per caso, nel corso di accertamenti medici con una tac al cervello fatta dopo un banale incidente stradale. Ora deve sottoporsi ad una delicata operazione chirurgica di 18 ore. Come riporta Novella 2000, qualche giorno fa Chiofalo aveva raccontato di essersi sottoposto a una serie di analisi per verificare che si potesse procedere con l’intervento. “Purtroppo non sto bene per niente, dormo pochissimo, non mangio quasi nulla. Sono molto dimagrito – ha detto sui social -. Non mi alleno più. Sinceramente tutta questa storia del tumore e dell’operazione non l’ho presa nel migliore dei modi. Purtroppo ho molta paura. Ho molta paura di uscire da questo intervento diverso. È un intervento al cervello molto lungo e complicato. Se avessi delle disabilità dopo l’operazione non penso che riuscirei ad accettarlo. Quindi sì ho molta paura. Sono terrorizzato”. Tantissimi i messaggi di sostegno e in bocca al lupo arrivati a Francesco.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Rami Malek, il Freddie Mercury di Bohemian Rhapsody messo in imbarazzo da Nicole Kidman

prev
Articolo Successivo

Yann Moix: ”Le 50enni? Troppo vecchie per amarle, per me sono invisibili”

next