La domanda rimbalza tra gli addetti ai lavori da giorni: chi prenderà il posto di “Domenica Live” nel dì di festa del palinsesto di Canale 5? Con l’arrivo dell’anno nuovo, infatti, il contenitore domenicale condotto da Barbara d’Urso sventolerà bandiera bianca dalle 14 alle 17.20. Ufficialmente per lasciar respirare la conduttrice napoletana che nel 2019 sarà impegnata contemporaneamente su cinque programmi (Pomeriggio 5, Domenica Live, La Dottoressa Giò, Il Grande Fratello 16 e un nuovo programma di prime time). Qualcuno scrive che sia una mossa per scappare dalla Domenica In di Mara Venier, ma c’è da dire che le sconfitte ai danni della d’Urso – quando ci sono state – sono state di punti decimali: la sfida era interessante perché giocata quasi “alla pari”.

Dunque chi occuperà la fascia postprandiale di Canale 5? Dagospia aveva parlato di una staffetta di produzioni Fascino (con Amici di Maria e L’Intervista di Costanzo), ma questa ipotesi era stata subito smentita dall’ufficio stampa della società di produzione. Poi aveva preso piede l’ipotesi di uno “scongelamento” di Paolo Del Debbio per un programma di attualità, cronaca e approfondimento politico in vista delle elezioni europee di maggio.

In realtà, secondo le voci che sono arrivate a ilfattoquotidiano.it, Mediaset avrebbe deciso di puntare sulle soap come Il Segreto, proprio come accade nei giorni feriali. D’altronde lo stesso direttore Scheri aveva parlato di uno “standard di programmazione in linea con quello che, nel corso della settimana, assicura a Canale 5 la leadership assoluta d’ascolto”. Insomma, “poca spesa e tanta resa” sarebbe il claim dei vertici del Biscione.

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Amanda Lear su Barbara D’Urso: “Gli italiani? La guardano in tv illuminata come la Madonna e non pensano alla crisi”

prev
Articolo Successivo

Chi l’ha visto? Federica Sciarelli su Sfera Ebbasta: “L’artista è responsabile dei messaggi che manda. C’è un suo video dove si occulta un cadavere, siamo rimasti colpiti”

next