Terrapiattisti contro Umberto Guidoni. È andato in onda alle Iene, su un vero e proprio ring di pugilato, lo scontro “epico” tra l’astronauta italiano, primo europeo ad aver visitato la Stazione Spaziale Internazionale rimanendo in orbita per 27 giorni, e due rappresentanti (il signor Albino e il signor Roberto) di chi crede che la terra non sia sferica. L’autore del servizio, Gaston Zama, ha organizzato l’incontro con grande maestria cinematografica facendo andare a prendere alla stazione di Roma i due terrapiattisti da un Guidoni in incognita, con cappello e occhiali scuri, al volante dell’auto. Albino e Roberto hanno provato a suggerire alcune tematiche “terrapiattiste” all’astronauta scambiandolo per un ignaro uomo qualunque di nome Mario.

Ma è sul ring di una palestra che è iniziato davvero lo scontro con l’astronauta in classico vestito nero da Iene. Primo tema affrontato la velocità raggiunta dagli shuttle lanciati in orbita – 27mila km/h – messa in discussione dai due, confermata da Guidoni. Sempre sul tema Roberto ha affermato che oltre gli 8-9mila chilometri l’ora “gli esseri umani si trasformerebbero in scimmie”. Secondo tema di scontro le foto della terra dallo spazio. Tutte false realizzate con lenti fisheye per i terrapiattisti, tutte vere per Guidoni. Poi ancora sempre riguardo agli astronauti in orbita Roberto e Albino hanno espresso le loro certezze sul fatto che un uomo dentro alla capsula vista l’altissima temperatura dovrebbe disintegrarsi (“è come il pollo con le patate dentro al forno: l’alluminio rimane intatto e le patate se squajano”).

L’astronauta, che nel 2004 è stato eletto parlamentare europeo nelle fila dei Comunisti Italiani, ha però spiegato che esistono sistemo di condizionamento e isolamento che annullano questo effetto di calore totalizzante. Tanti gli argomenti “dibattuti” tra i due contendenti delle Iene. Si segnala una zuffa con Guidoni avanti di diverse incollature sulla “forza di Coriolis” e sulle eclissi, anche se la sua battuta finale fa venire qualche brivido: “Le opinioni sono tutte rispettabili – dice Guidoni – però poi ce n’è una che si trova vincente e credo che sulla terra sferica non si torni indietro”. Ci pensa però Pupo, in uno straordinario cammeo a chiudere il servizio con una nuova teoria: la terra non è né sferica né piatta, ma “è una macchia che cola nell’universo”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Va al party in costume vestito da ambulante: calciatore del Dundee accusato di razzismo

prev
Articolo Successivo

Il mondo di Patty, l’attrice racconta: “Violentata a 16 anni. Mi ha penetrato nonostante dicessi “i tuoi figli hanno la mia età””

next