La Lega continua a essere il primo partito, alta e stabile al 32%. Il Movimento 5 Stelle, invece, scende di un punto e un decimale e si assesta al 26,2. Tra i due alleati ci sono ormai sei punti di stacco, e il consenso per il governo in carica è oltre il 58%. Sono i dati dell’ultimo sondaggio di Swg, diffusi dal TgLa7 il 10 dicembre. Dalla rilevazione emerge che il Pd è stabile al 17,5 (-0,1 rispetto al 3 dicembre), Forza Italia cresce di mezzo punto percentuale e arriva all’8,7% e Fratelli d’Italia guadagna un +0,4% assestandosi sul 3,7%. Oltre alle preferenze di voto, il sondaggio ha chiesto anche il grado di soddisfazione rispetto alla manovra. E a differenza della rilevazione del 12 ottobre, quando i giudizi positivi erano superiori a quelli negativi (51-49), ora il quadro si è ribaltato: soddisfatti della proposta di bilancio solo il 47% degli intervistati, negativo invece il giudizio del 53%. Dati che arrivano a poche ore dal confronto tra Conte e Juncker a Bruxelles prima del Consiglio europeo, mentre l’Europa spinge per un taglio del deficit intorno all’1,8-1,9% e l’accordo in maggioranza non è ancora stato raggiunto.