1 GLI ABITI LOCANDINA
Mai come quest’anno s’è vista una celebrazione del Teatro alla Scala: l’invito è così esclusivo che non bastava farsi fotografare con il programma in mano, o nel foyer, per affermare il proprio status-symbol. Per fugare ogni dubbio c’è chi lo drappeggia su un provocante abito nero e chi ci si avvolge letteralmente dentro, nel maxicappotto logato.

La Scala, tutti i look dei vip alla Prima dell’Attila di Giuseppe Verdi: dall’abito “locandina” al trionfo del velluto

AVANTI
close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

VENTIS.IT Quando acquistare diventa un’esperienza fatta di emozioni

prev
Articolo Successivo

Giorgio Armani: “Con i cinesi meglio non fare battute. Una volta ne ho fatta una davanti al sindaco di Shanghai ed è sceso il ghiaccio”

next