Giorgia Meloni? Poveretta, lei è una ritardata. E’ brutta e volgare, mi dà fastidio la sua estetica. E’ proprio fastidiosa e quindi tutto ne risente, anche l’estetica”. Sono le parole pronunciate dal fotografo Oliviero Toscani nel corso de La Zanzara (Radio24), dichiarazioni che hanno fatto infuriare la presidente di Fratelli d’Italia, alla quale sono arrivati diversi attestati di solidarietà, come quello del presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti.
“Il radical chic (con tessera Pd in tasca) Oliviero Toscani, fotografo di Benetton” – ha scritto su Facebook Giorgia Meloni – “dice alla trasmissione “La Zanzara” che io sono “brutta e volgare”, che “gli dà fastidio la mia estetica” e che “sono ritardata”. Non risponderei a qualcuno che disistimo così profondamente, se non ci fossero in queste poche parole svariate forme di razzismo viscerale. Razzismo contro le donne, costrette, indipendentemente da ciò di cui si occupano, a dover rendere conto del loro aspetto fisico. E, molto peggio, razzismo verso il dramma di chi soffre di disturbi psichici. Voglio dire che sono profondamente fiera che la mia presenza dia fastidio a una persona così miserabile“.

Toscani, nel corso della trasmissione radiofonica condotta da Giuseppe Cruciani e da David Parenzo, ha duramente criticato anche il ministro dell’Interno: ” Che fine farà Salvini? Più vai in alto, più la tua caduta sarà rovinosa. Quindi, stia attento. In Europa lui non ha questa grande reputazione. Non gliene frega niente, ma per fortuna c’è l’Europa, ragazzi. Cosa fai con questi 4 coglioni di nazionalisti italiani? Per fortuna ci sono gli stranieri, che mi hanno insegnato tutto, mi hanno fatto conoscere rock ‘n’ roll e i blue jeans”.

Poi ha commentato la campagna social “Lui non ci sarà”, lanciata da Salvini per mettere all’indice i suoi detrattori più famosi, tra i quali spicca proprio Toscani: “Faremo tutti insieme causa contro la Lega per sfruttamento dell’immagine, così arriverà ad almeno 60 milioni di euro di debito. Il suo gruppo, peraltro, si chiama “La Bestia”. Hanno guardato Salvini in faccia e poi hanno detto: ‘Siamo tutti una brancata di bestie’. Questa campagna social di Salvini è una roba di provincia, una cretinata. Ma poi Fazio che cosa c’entra? Perché non ha messo la foto di Crozza o di quelli potenti che gli fanno veramente il culo?”.

Toscani ha aggiunto: “Fonderò il partito radical chic, perché sono radicale e chic. Poveretto Salvini, guardate che faccia ha. Mi fa pena un po’, con quel naso rosso e con quell’occhio da demente. In realtà, sono felice di essere stato inserito nella sua campagna social, perché sono ufficialmente un nemico di Salvini. E’ come ai tempi di Mussolini, è fantastico. Credo anche che Salvini sia un imbecille totale, lo dico ad alta voce. E sono orgoglioso di essere un suo nemico”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Alta Velocità, arriva l’intesa Italia-Francia: “Pubblicare i bandi oltre la fine del 2018” Fonti del ministero: “Opera è congelata”

next
Articolo Successivo

Sondaggi politici, crescono Lega e M5s: aumenta consenso per la maggioranza. In calo Pd e Forza Italia

next