Conte “non andrà assolutamente a Marrakech. La nostra posizione è la più democratica: prima si deve esprimere il Parlamento e poi il Governo ne tirerà le conseguenze. Tutti quelli che hanno un percorso di protezione umanitaria andranno in esaurimento fino alla fine del loro percorso. D’ora in poi garantiremo piena assistenza ai rifugiati veri e taglieremo gli sprechi per chi rifugiato non è”. Lo ha detto il vicepremier Matteo Salvini in uscita da un evento del portale Politico. E sulla proposta della cancelliera Angela Merkel di creare un esercito europeo dice: “Se si tratta di proteggere la sicurezza sono contento, ma ho sentito tante parole e pochi fatti”. E su Orban e il Ppe, continua: “Nessun accordo sarà fatto con la sinistra, non escludo nulla”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Padre Di Maio, il vicepremier: “Non ho fatto da prestanome. Un bagno in piscina non è reato”

next