senatori del Pd hanno presentato un’interrogazione urgente diretta al ministro dell’Interno Matteo Salvini sulla vicenda di Eleonora, la romana di 59 anni che ha fischiato e urlato “Buffone” al vicepresidente e per questo è stata strattonata, trascinata in commissariato e denunciata dalla polizia. “Quali sono stati gli ordini e le indicazioni che hanno portato una squadra di agenti della polizia in borghese a strattonare e denunciare a Roma una donna che manifestava il suo dissenso al ministro Salvini in modo assolutamente non violento?”, si legge nel documento presentato a Palazzo Madama. “Il governo ha per caso l’intenzione di abolire gli articoli 17 e 21 della Costituzione che consentono ai cittadini di manifestare liberamente il proprio pensiero e di riunirsi pacificamente?”, si chiedono ancora i parlamentari Pd, preoccupati che la libertà di parola possa diventare reato.

Il documento, che ha come primo firmatario il senatore Dario Parrini, è stato sottoscritto anche dal capogruppo a Palazzo Madama, Andrea Marcucci e da un’altra ventina di senatori.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Genova, l’anagrafe registra la figlia di due mamme. “È il terzo caso in Italia”

next
Articolo Successivo

Contraccettivi gratuiti agli under 26 e prevenzione, anche la Toscana dà via libera: “Salute sessuale al primo posto”

next