È stato il creatore di personaggi iconici come i Fantastici Quattro, Spider-Man, X-Men, Hulk e Thor. Una leggenda nel panorama fumettistico mondiale. Stan Lee (al secolo Stanley Martin Lieber) è morto a 95 anni lunedì mattina al Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles. Nato a New York nel 1922, negli anni ’60 insieme a Jack Kirby fondò la Marvel Comics della quale era direttore. È noto per i suoi cameo in quasi tutte le produzioni della casa editrice americana, tra cui ne i Guardiani della galassia, vari Spider-Man, The Avengers e Black Panther. Secondo quanto riferisce il sito Tmz, Lee soffriva di diverse malattie e aveva una polmonite oltre a problemi di vista. Celebri le sue apparizioni cameo nei film Marvel. La moglie Joan era morta nel 2017, mentre la figlia J.C. ha dichiarato a Tmz: “Mio padre amava tutti i suoi fan, era l’uomo più grande e più rispettabile”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Si rompe la tibia mentre corre ma arriva a passare la staffetta strisciando: l’atleta giapponese “esempio” di determinazione o atto folle?

prev
Articolo Successivo

Il Louvre vieta l’ingresso alla modella Newsha Syeh per l’abito troppo scollato. Lei: “Picasso avrebbe apprezzato il mio outfit”

next