Le mani sul cuore, la testa bassa e gli occhi pieni di lacrime. Adriana Lima ha salutato così la passerella di Victoria’s Secret Show, la sfilata di lingerie più famosa al mondo. Per 19 anni è stata uno degli “angeli” e ha incantato tutti con le sue mise super sexy ora, a 37 anni, dice il suo addio alla casa di moda statunitense. Accompagnata dagli applausi scroscianti, durante l’ultimo show a New York Adriana si è commossa e, come sempre, ha mandato dolcemente con un soffio un bacio di ringraziamento al pubblico in delirio.

Modella tra le più apprezzate e pagate al mondo, brasiliana dagli occhi azzurri, mamma di due figli, Adriana Lima già in passato era stata sul punto di lasciare Victoria’s Secret ma poi ci aveva sempre ripensato. Ora il suo addio sembra essere definitivo: “Cara Victoria, grazie per avermi mostrato il mondo, per aver condiviso i tuoi segreti e, soprattutto, per avermi dato le ali e per avermi insegnato a volare. E grazie a tutti i migliori fan del mondo, Adriana”. Così ha scritto su Instagram pubblicando un video-ricordo che la immortala in tutti i suoi look più belli in questi anni da angelo di Victoria’s Secret.

E mentre gli stilisti le sistemavano il prezioso corpino gioiello, la modella ha commentato: “Credevo che negli anni mi sarei rilassata di più, invece no, mi innervosisco ancora, proprio come al primo evento di Victoria’s Secret”. Accanto a lei, la nuova generazione di super top: da Bella e Gigi Hadid a Kendall Jenner e Winnie Harlow. Come sempre, la mora brasiliana dagli occhi celesti ha incantato tutti con la sua falcata elegante, le sue curve piene di pizzi e, ovviamente, le immancabili ali di piume. Il suo ultimo show sarà trasmesso in tv il prossimo 2 dicembre.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Tronchetti Provera e Afef si separano: finisce dopo 17 anni il matrimonio tra il manager e la modella

prev
Articolo Successivo

Valentina Vignali e la “dieta Aushwitz”, la comunità ebraica: “Vomitevole”. Polemiche sui social

next