Prima il ddl Anticorruzione e il dl Sicurezza, poi la manovra. Mentre in Aula prosegue a oltranza l’esame del decreto Genova, la conferenza dei capigruppo a Montecitorio ha stabilito il calendario di novembre della Camera. E la manovra, che oggi ha ricevuto la bollinatura della Ragioneria dello Stato ed è stata inviata al Quirinale, sarà discussa solo a fine mese e comunque dopo il 13, data limite entro cui l’Ue aspetta una risposta alle osservazioni fatte.

Stando al calendario, il 5 novembre sarà discusso il provvedimento sulla proroga del termine per l’adozione di disposizioni integrative e correttive concernenti la disciplina processuale dei giudizi innanzi alla Corte dei conti. Il ddl Anticorruzione arriverà invece il 12 novembre. La legge di Bilancio approderà nell’Aula della Camera tra il 29 ed il 30 novembre. Nelle giornate del 21 e 22 novembre non ci saranno invece sedute d’Aula per consentire alle commissioni l’esame della manovra. La conferenza dei capigruppo della Camera ha concesso la finestra di venerdì 23 novembre per l’arrivo in aula del decreto Sicurezza e immigrazione, ora al vaglio della commissione Affari costituzionali del Senato e, successivamente, dell’assemblea di Palazzo Madama. A Montecitorio, invece, i lavori proseguiranno anche nel corso del fine settimana.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Segreteria Cgil, Landini: “Al servizio dell’organizzazione. Ho accettato la proposta, ma non ci ho dormito la notte”

next