“Questa manovra economica distrugge i pochi risparmi degli italiani”, lo ha sottolineato il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, a Foligno per partecipare alla conferenza su Etica ed Economia di Nemetria. “Da dopo le elezioni – ha aggiunto – sono stati bruciati 300 miliardi. E se la Borsa continua a crollare e lo spread a salire – ha concluso Tajani – la colpa è solo di questo Governo”.

“Mi auguro che l’esperienza di questo Governo finisca il prima possibile. È un Governo contro natura dove Lega e M5S stanno facendo un gran pasticcio ai danni degli italiani. Quello che sta facendo questo Governo – ha aggiunto – è esattamente contrario a ogni etica”. E, ha concluso: “Come ad esempio è inaccettabile il reddito di cittadinanza. Assistenzialismo di Stato contro lavoro: è immorale. Dobbiamo mettere i giovani nelle condizioni di lavorare – ha sottolineato ancora Tajani – invece si sceglie l’assistenzialismo che sarà causa di lavoro nero che, come sappiamo, è gestito dalla malavita”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Tap, da “lo blocchiamo in 15 giorni” a “fermarlo costerebbe troppo”: la giravolta del M5s sul gasdotto in Salento

prev
Articolo Successivo

Pd, Zingaretti: “Gli italiani si stanno accorgendo che chi ha vinto le elezioni non sta mantenendo le promesse”

next