La vicenda della ‘manina’ denunciata da Di Maio sul dl fiscale? E’ tra l’assurdo e il paradossale. Io penso che non sia istituzionalmente possibile, non siamo a scuola“. E’ il commento del sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, ospite de “L’Italia s’è desta” (Radio Cusano Campus), sulla denuncia pronunciata ieri sera dal vicepresidente del Consiglio, Luigi Di Maio, a “Porta a porta”. E aggiunge: “C’è anche questa cosa per cui Di Maio ‘casualmente’ aveva già la serata prenotata da Vespa, il quale, tra l’altro, era il nemico numero uno fino a ieri. Ora invece, tra Toninelli e altri, si fanno con Vespa grandi serate. Non posso dire che Di Maio abbia detto apposta quelle cose. Secondo me, si è perso un pezzo. Ricordo che si perdeva le mail, i messaggi, un po’ di tutto. Si sa, la burocrazia, i decreti sono qualcosa di fastidioso. Poi magari gli hanno fatto notare che c’era quella riga nel testo in cui era scritto “condono fiscale”, come quello di Berlusconi, e gli è venuta un po’ d’ansia“.
L’ex esponente del M5s si esprime sul presidente della Camera, Roberto Fico: “Ingoia il rospo e vive un tormento. Però è il ruolo che ha sempre avuto Fico in questi anni. Quando c’era un Parlamento di ex deputati e senatori che avevano una storia più lunga nel movimento, lui cercava di fare anche l’anima critica, anche più talebana nel senso dei valori e dei principi iniziali. E aveva un seguito. Ora è rimasto da solo a dire certe cose. Il tema della presidenza della Camera è un modo per valorizzarlo, ma anche per zittirlo dandogli un ruolo importante. Ha un’indole legata al sociale e quindi fa queste uscite sulla Diciotti e su Lodi e viene anche insultato. Fra i troll che hanno Lega e M5S qualcuno che ti insulta sui social c’è sempre”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Mattarella: “Il Capo dello Stato è la voce della Costituzione contro ogni smarrimento verso i valori della Carta”

next
Articolo Successivo

Pace fiscale, Buffagni (M5s): “Lega ci smentisce? Di Maio chiaro, testo invotabile. Ma non ci sarà crisi di governo”

next