Anche il tennista Rafael Nadal si è unito alla gente di Sant Llorenc des Cardassar, a Maiorca, per aiutare a ripulire le case e le strade dopo le piogge torrenziali che hanno devastato l’area orientale dell’isola, provocando la morte di dieci persone. Risulta ancora disperso un bambino di cinque anni mentre sono più di 200 gli sfollati.

In un video diffuso da El Pais le telecamere hanno registrato l’atleta maiorchino impegnato con gli altri volontari. Dopo le inondazioni, Nadal aveva messo a disposizione anche le strutture del suo centro sportivo per chi è rimasto senza casa. Una cinquantina le persone che sono state ospitate.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Jamal Khashoggi, la sua morte sospetta nel consolato non ha precedenti nella repressione saudita

prev
Articolo Successivo

Uragano Michael si abbatte su Florida e Georgia: almeno due morti e 380mila persone al buio. Venti a 247 km/h

next