La nota di aggiornamento al Def è “un passo verso la civiltà” secondo il vicepremier Matteo Salvini secondo il quale “i mercati se ne faranno una ragione”. Così ha detto al suo arrivo al comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza a Milano. E, a chi gli ha chiesto se sia possibile abolire la povertà per decreto come ha detto Luigi Di Maio lui ha risposto: “Mi piacerebbe abolirla. Mi piacerebbe abolire anche il cattivo tempo e i pareggi del Milan a tempo scaduto, però purtroppo per decreto non ci riesco”.

Il ministro Tria? “Non è mai stato in bilico. È un membro del governo, un governo che in maniera compatta piano, piano con intelligenza e responsabilità – ha aggiunto – sta mantenendo uno per uno gli impegni presi”. A chi gli ha chiesto se temesse la reazione di Bruxelles sulla manovra, il vicepremier ha risposto: “noi tiriamo avanti. Pensiamo di lavorare bene per la crescita del Paese, per ridare fiducia, speranza, energia e lavoro – ha concluso – quindi sono felice di quello che abbiamo fatto in questi quattro mesi e di quello che faremo nei prossimi quattro anni”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Manovra, Marattin (Pd): “Deficit al 2,4 è un gesto irresponsabile. Rischio per il paese”

next
Articolo Successivo

Def, Di Maio: “Moscovici? Preoccupazioni legittime. Ma debito scenderà con crescita inaspettata”

next