I riti Voodoo contro gli abusi del capufficio, i francobolli come marcatori dell’erezione notturna, le proprietà della saliva come detergente, la dimostrazione di come andare sulle montagne russe possa liberare dai calcoli renali, sono solo alcuni degli IgNobel 2018, consegnati nella notte a Boston e assegnati da 28 anni alle ricerche più improbabili del mondo dalla rivista Annals of Improbable Research (Air).

La cerimonia di premiazione è avvenuta nel Teatro Sanders di Boston: i vincitori hanno ritirato il premio, in banconote da 10.000 miliardi di dollari dello Zimbabwe, che vale solo pochi centesimi statunitensi, dalle mani di autentici premi Nobel, come l’economista Eric Maskin, il fisico Wolfgang Ketterle e il genetista Michael Rosbash. Quest’anno il tema dell’evento era il “cuore”, ma quasi tutte le ricerche vincitrici erano dedicate a parti decisamente meno glamour dell’anatomia umana: ecco quali sono ⇒

IgNobel 2018, ecco i vincitori: dalle montagne russe contro i calcoli renali al metodo del francobollo, fino all’auto-colonscopia

AVANTI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Giulia De Lellis, seimila euro per un suo post su Instagram. Così il suo agente Francesco Facchinetti le fa “fare cassa”

next
Articolo Successivo

XFactor 12, #SaveAsia: cresce il numero delle firme alla petizione per confermare Asia Argento come giudice

next