I cronisti di Radio Radicale hanno raccolto e pubblicato il canto delle donne eritree che si trovano sulla nave Diciotti della Guardia costiera, da cinque giorni attraccata al porto di Catania senza l’autorizzazione a far sbarcare i 150 richiedenti asilo a bordo. Un canto di ringraziamento rivolto al cielo per essere arrivate sane e salve dalla Libia e, allo stesso tempo, una preghiera per trovare la forza di superare anche questa prova

L’audio è di Radio Radicale

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Rapina in banca a Firenze, polizia circonda l’edificio e arresta i malviventi. In un video le fasi concitate dell’intervento

prev
Articolo Successivo

Diciotti, Conte: “Nelle prossime ore tutti i migranti a terra. Poi saranno accolti da Albania, Irlanda e Cei”

next