L’Aquarius è entrata nel porto di La Valletta, Malta, alle 13.45 di mercoledì 15 agosto. “Ci sono state delle negoziazioni politiche ma non ci hanno dimenticato”, dice la mediatrice culturale di MSF a bordo della nave, Seraine, mentre dà l’annuncio alle 141 persone salvate venerdì scorso. Dopo il tweet di ieri del primo ministro maltese, Joseph Muscat, la conferma delle autorità marittime ad Aquarius è arrivata solo stamane alle 7. I migranti verranno distribuiti in cinque Paesi dell’Unione europea.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ponte Morandi, non solo Genova: da Lecco alla Sicilia la mappa dei viadotti a rischio. Chiusi, pericolanti o già crollati

next
Articolo Successivo

Rita Borsellino, morta la sorella del magistrato ucciso dalla mafia: aveva 73 anni. Sfidò Cuffaro e fu eurodeputata Pd

next