Hamza bin Laden, il più giovane successore del leader di Al Qaida, ha sposato la figlia di Mohammed Atta, la mente dietro gli attacchi dell’11 settembre. A rivelarlo sono i fratellastri del giovane in un’intervista esclusiva al The Guardian, quotidiano che qualche giorno fa ha intervistato la madre di Osama. Secondo Ahmad e Hassan al-Attas, Hamza avrebbe assunto un ruolo di leader all’interno dell’organizzazione terroristica e ha intenzione di vendicare il padre, ucciso in un raid dei militari americani in Pakistan sette anni fa.

La figlia di Atta di origine egiziana conferma che l’organizzazione terroristica continua ad essere legata all’eredità di Osama bin Laden. “Non sappiamo dove si trovi, ma crediamo sia in Afghanistan”, hanno rivelato al quotidiano britannico i due fratellastri. Hamza è il potenziale successore del padre e considerato una figura chiave per gli appartenenti e i sostenitori di Al Qaida, negli ultimi due anni i servizi segreti occidentali lo stanno ricercando potenziando le ricerche. Hamza è il figlio di Osama e Khairiah Sabar, una delle sue tre mogli che viveva con lui nel compound di Abottabad.