“Il nostro obiettivo è farle insieme nella legge di bilancio e porteremo avanti tutte le politiche di dialogo sia con l’Unione europea sia tutte le politiche di spending review e di riorganizzazione della spesa pubblica”. Lo ha detto il vice premier Luigi Di Maio a proposito della Flat tax e del reddito di cittadinanza da realizzare nella legge di bilancio, intervenendo in diretta Facebook da Fabriano dove ha inaugurato la Scuola Don Petruio, danneggiata dal sisma e ricostruita con le nuove indicazioni del Ministero dell’istruzione del 2013. “Noi abbiamo due grandi problemi ed emergenze in Italia – ha argomentato Di Maio – il livello di tassazione sulle imprese e quindi la Flat tax, che bisogna farla e, numero due, ma non per ordine di importanza, i livelli di povertà: 5 milioni di persone in povertà assoluta. Il reddito di cittadinanza è un’emergenza che dobbiamo assolutamente portare avanti perché realizzarlo significa sia combattere la povertà, sia dare nuovi posti di lavoro, sia rilanciare i consumi per le piccole e medie imprese italiane”. “Non c’è bisogno di nessuno strappo con l’Unione europea ma un dialogo incisivo e sincero per riuscire ad ottenere delle cose” ha aggiunto. “Abbiamo in mente un progetto ambizioso di legge di bilancio” ha spiegato e a proposito della riunione a Palazzo Chigi di ieri ha detto: “Abbiamo fatto un primo incontro con il presidente Conte e il ministro Tria per coordinare le prossime politiche pubbliche”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Fondi Lega, Salvini e la lezione imparata da Berlusconi: “Spreco di denaro pubblico”. Il pm: “E’ solo il nostro dovere”

next
Articolo Successivo

Vaccini, il medico-deputato M5s Trizzino: “No deroga dell’obbligo. Mai visto bimbi morire per complicanze. Per morbillo sì”

next